Il Master in Psicologia della Comunicazione è finalizzato a far comprendere che la progettazione implichi continui controlli e verifiche e, con opportune rettifiche, anche eventuali adattamenti. Bisogna scandirla in alcune fasi: analisi della situazione di partenza; scelta degli obiettivi e dei traguardi di sviluppo delle competenze; scelta e organizzazione dei contenuti; scelta e organizzazione delle metodologie didattiche; verifica, valutazione e certificazione delle competenze.

Il Corso permette poi di analizzare la valutazione, che, nella società attuale, è diventata una questione di fondamentale importanza non solo dal punto di vista dell’apprendimento, ma anche dal punto di vista etico-sociale. Essa rappresenta uno dei tre momenti didattici (progettazione, insegnamento- apprendimento, valutazione) e ha una duplice funzione: diagnostica e prognostica-operativa. La prima funzione tende a mostrare il livello di maturazione intellettuale, il possesso di determinate conoscenze e di particolari aspetti della personalità dell’allievo nei vari momenti del processo educativo; la seconda tende a individuare, sulla base della maturazione e delle conoscenze acquisite, tutte le possibilità future di sviluppo, in modo da offrire opportuni orientamenti. È da tener presente che, in ogni suo momento, l’oggetto della valutazione scolastica sia alquanto complesso, perché riguarda almeno tre elementi interagenti: insegnante, allievo e attività educativo-didattica. Bisogna, tra l’altro, riconoscere, infine che, la certificazione delle competenze rappresenti un traguardo della formazione in quanto appare necessario uscire da una visione territoriale per pervenire ad una di tipo globale, in cui le competenze acquisite possano essere spese

ovunque nel mondo. Tutto ciò può essere raggiunto attraverso adeguate strategie comunicativo- tecnologiche.

Perché conseguirlo con Aristotele?

Conseguire il corso di perfezionamento con ARISTOTELE FORMAZIONE permanente, consente ad ogni studente di verificare, accompagnato e sostenuto da formatori specializzati, se il corso scelto è incline alle attitudini pratiche e lavorative del richiedente. Un tutor personalizzato orienterà le scelte dello studente per conseguire il titolo nel minor tempo possibile rispondendo ai singoli bisogni economici.

Obiettivi del corso:

Il Master in Psicologia della Comunicazione intende fornire una sintetica ma chiara descrizione dei fenomeni intervenienti nel “Blended Learning.” Detto anche “apprendimento misto”, mette in relazione diverse attività di formazione tradizionale: la formazione d’aula (Instructor-Led Training) con attività online guidate da un insegnante, la formazione ILT virtuale. In essa, l’insegnante, a differenza di quanto avviene nell’e-learning, non sostituisce completamente la formazione tradizionale ma usa la tecnologia per arricchire l’esperienza formativa ed ampliare la conoscenza di certe materie con una attenzione particolare alla comunicazione digitale ed alla nuova relazione educativa che si instaura tra alunno e docente quale fattore rilevante dell’apprendimento, sicché da attenzionare aspetti legati allo sviluppo psicologico del bambino all’interno dei saperi, pedagogico e della prassi didattica.

A chi è rivolto:

Possono iscriversi i cittadini italiani e stranieri che siano in possesso di uno dei seguenti titoli:

– Diploma di laurea quadriennale (vecchio ordinamento); Diploma di laurea triennale e/o laurea specialistica /magistrale secondo il DM 509/99 e successivo;

– Diploma delle Accademie delle Belle Arti, dei Conservatori e dell’ISEF;

– Titoli equipollenti ai precedenti conseguiti all’estero, preventivamente riconosciuto dalle autorità accademiche;

Programma:

Il Corso di perfezionamento si articola in 6 percorsi disciplinari fruibili suddivisi per due anni on line, per un impiego complessivo di n. 120 crediti formativi universitari (CFU) e per un ammontare di 3000 ore totali. Tutta la didattica sarà fruibile su piattaforma telematica accessibile 24h.

Lista di perfezionamenti

ECP05 – METODOLOGIA CODING E PENSIERO COMPUTAZIONALE (Riedizione)

ECP06 – LO SPORT COME METODOLOGIE PER L’INTEGRAZIONE E PER IL BENESSERE SOCIALE (Riedizione)

ECP07 – LA DIDATTICA, LA FUNZIONE DEL DOCENTE E L’INCLUSIONE SCOLASTICADEGLI ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) (Riedizione)

ECP08 – IL METODO MONTESSORI, AGAZZI E PIZZIGONI: MODELLI DI DIDATTICA DIFFERENZIATA A CONFRONTO (Riedizione)

ECP09 – SCUOLA 4.0: PERCORSI INTERATTIVI PER L’EDUCAZIONE DIGITALE E PER L’APPRENDIMENTO STEM (Riedizione)

ECP17 – I MODELLI ESPERIENZIALI – IL DOCENTE TECNICO PRATICO E LA SUA IMPORTANZA NELLO SVILUPPO DELLE PROFESSIONALITA’ DEL DOMANI

ECP18 – LA FIGURA DELL’EDUCATORE MUSICALE COME NUOVO MODELLO DI DOCENTE INCLUSIVO

ECP19 – LA GESTIONE DEL CASO PUBBLICO, GLI ASPETTI CARDINE DEL FUNZIONARIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

ECP21 – LA DIMENSIONE SOCIALE DELL’APPRENDIMENTO: CONTENT AND LANGUAGE INTEGRATED LEARNING (CLIL)

ECP22 – LA GESTIONE CONDIVISA DELLA DIVERSABILITÀ: IL RUOLO DEL SOSTEGNO NEL PRIMO CICLO

ECP23 – LA DIDATTICA DELLE EMOZIONI: INTELLIGENZA EMOTIVA E PROMOZIONE DEL BENESSERE IN CLASSE (prima edizione)

ECP24 – IL TEACHER TRAINING NEL PROCESSO EDUCATIVO E TERAPEUTICO DELL’ALUNNO CON ADHD (prima edizione)

ECP25 – L’ANIMATORE SOCIALE (PRIMA EDIZIONE)

ECP26 – DSA E BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: IL TERRITORIO E IL RAPPORTO SCUOLA-FAMIGLIA (prima edizione)

Contattaci Per Informazioni