Il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e dell’Automazione ha come obiettivo la formazione di personale tecnico qualificato nei campi dell’Informatica e dell’Automazione con preparazione universitaria di alto livello, idoneo sia per un efficace e immediato inserimento nel mondo del lavoro che per un approfondimento degli studi nei livelli superiori. Il Corso si propone di formare ingegneri preparati sul piano culturale, e capaci di sviluppare e utilizzare i metodi e gli strumenti delle ICT secondo un approccio tipicamente ingegneristico, per affrontare problematiche comuni al mondo dell’informatica e dell’automazione in un amplissimo spettro di applicazioni.

Descrizione Dettagliata

Le attività formative sono ripartite in modo equilibrato fra le discipline caratterizzanti, come:

  • La capacità di analisi;
  • Progettazione e sviluppo di sistemi informatici complessi;
  • Quelli di gestione e controllo di processi;
  • Organizzazione ed integrazione di hardware e software applicativi. Ingegneria del software, sistemi operativi, basi di dati e sistemi informativi, applicazioni distribuite e basate su tecnologie Web e automatica sono, pertanto, gli insegnamenti portanti dell’Ingegneria Informatica e dell’Automazione.

I curricula attivi sono:

  • Automazione;
  • P-TECH (a Taranto);
  • Sistemi e Applicazioni Informatiche.

Perché conseguirlo con Aristotele?

Conseguire il corso di laurea con ARISTOTELE FORMAZIONE permanente, offre assistenza con tutor formati che seguono gli interessati dal momento dell’iscrizione fino al conseguimento del titolo. Il tutor personalizzato, poi, orienterà le scelte dello studente in tutto il percorso formativo al fine di conseguire il titolo nel minor tempo possibile rispondendo ai singoli bisogni economici. Aristotele, inoltre, consente ad ogni studente, di verificare, sempre accompagnati e sostenuti dai formatori, se il corso scelto è incline alle attitudini pratiche e lavorative del richiedente.

A chi è rivolto:

Nei fatti, i profili culturali che il corso di studi offerto in Ingegneria Informatica e dell’Automazione consente di costruire sono attualmente fra i più richiesti sul mercato del lavoro. Poiché si richiede un’attitudine significativa alla ricerca e allo sviluppo, il laureato dovrà possedere un bagaglio culturale ampio, avere la capacità di fronteggiare problemi nuovi oltre che situazioni più tradizionali tramite tecnologie consolidate. Per quanto riguarda le discipline caratterizzanti è importante aver acquisito non solo le capacità dell’Informatica, ma anche gli aspetti tipici dell’Automatica. Per fornire un’adeguata esperienza nell’uso degli strumenti informatici è prevista la presenza di un adeguato numero di crediti formativi da acquisire in laboratorio e con attività di progetto. Le professionalità dei laureati sono funzionali ai seguenti sbocchi occupazionali principali:

  • Industrie produttrici e/o utilizzatrici di componenti e sistemi informatici;
  • Imprese e centri di servizio operanti nel settore dei sistemi informativi;
  • Imprese fornitrici di strutture e servizi per sistemi e reti informatiche;
  • Imprese fornitrici di servizi di Internet computing e infrastrutture Web;
  • Aziende operanti nel comparto dell’automazione industriale e della robotica;
  • Industrie di processo dei comparti meccanico, elettrico, elettromeccanico, energetico, chimico;
  • Strutture tecniche della pubblica amministrazione che si avvalgono di infrastrutture informatiche per la gestione dei servizi sia interni che rivolti all’utenza;
  • Laboratori industriali. I laureati in Ingegneria Informatica, previo superamento dell’Esame di Stato, possono.

Programma:

Compila il format per aver ricevere ulteriori e dettagliate informazioni sul programma