Il Master in Spettro dell’autismo risponde all’esigenza di fornire una formazione specialistica multidisciplinare sulla conoscenza dei principi, degli strumenti diagnostici e rieducativi di valutazione della qualità della vita in soggetti con diagnosi dello spettro autistico ed intende formare dirigenti scolastici e docenti curriculari e/o di sostegno per entrare in contatto con persone affette dal disturbo dal suddetto disturbo. In particolare intende promuovere un aggiornamento scientifico e tecnico alla luce delle più recenti acquisizioni della ricerca sull’argomento e fornire strumenti conoscitivi clinici del disturbo e operativi all’interno degli interventi “evidence based”. Il corso si concentrerà sui nuovi strumenti di indagine e di utilizzo di metodologie innovative, nello specifico, il focus di questo percorso formativo si incentrerà sulla metodica ABA; infatti, alla luce delle ultime rilevazioni statistiche sui casi di autismo trattati nei Paese Occidentali, la metodica che maggiormente sembra proporre un’azione capace di aver ricadute positive sui ragazzi e proprio la Applied Behavior Analysis.

Perché conseguirlo con Aristotele?

Conseguire il Master con ARISTOTELE FORMAZIONE permanente, offre assistenza con tutor formati che seguono gli interessati dal momento dell’iscrizione fino al conseguimento del titolo. Il tutor personalizzato, poi, orienterà le scelte dello studente in tutto il percorso formativo al fine di conseguire il titolo nel minor tempo possibile rispondendo ai singoli bisogni economici. Aristotele, inoltre, consente ad ogni studente, di verificare, sempre accompagnati e sostenuti dai formatori, se il corso scelto è incline alle attitudini pratiche e lavorative del richiedente.

Obiettivi del corso:

I bambini con disturbo dello spettro autistico o ASD, certificati ai sensi della Legge 104/82, frequentano la scuola affiancati da un insegnante di sostegno e, in molti casi, da un’assistente per le autonomie. In questi casi, primaria appare la collaborazione tra agenzie sanitarie e scuola, la quale è normata, in modo specifico, dalla Legge 5 febbraio 1992, n. 104 “Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate” e dal Decreto del Presidente della Repubblica 24 febbraio 1994 “Atto di indirizzo e coordinamento relativo ai compiti delle unità sanitarie locali in materia di alunni portatori di handicap”. Possiamo perciò dire come la cornice normativa e l’entità delle risorse umane disponibili in ambito scolastico siano due eccezionali strumenti, potenzialmente in grado di garantire agli alunni con ASD gli interventi

educativi necessari per promuovere lo sviluppo e il raggiungimento della maggiore autonomia possibile. Ma spesso, è ancora frequente osservare esperienze scolastiche non in linea con le conoscenze disponibili sul funzionamento degli alunni con ASD e con le linee guida educative esistenti così come l’utilizzato da parte di insegnanti di sostegno e curriculari di strategie educative generiche, non adatte a bambini con questo tipo di disturbo oppure adatte nella maggior parte dei casi, ma non individualizzate. Pertanto, il master ivi proposto, mira alla formazione degli insegnanti, spesso inadeguata, ponendosi come finalità quella di trasmettere le giuste competenze per trattare in modo efficace temi sull’inclusione scolastica, sulla normativa in essere sull’alunno disabile, i criteri diagnostici dell’autismo e non ultimo, la conoscenza di strategie di intervento, come il metodo ABA, con essi, dimostratosi molto efficace.

A chi è rivolto:

o analogo titolo accademico conseguito all’estero, preventivamente riconosciuto dalle autorità accademiche.

Programma:

Il Master di I livello in Spettro dell’autismo è strutturato in 5 insegnamenti per l’ammontare di 1500 ore totali e 60 crediti formativi.

Contattaci Per Informazioni