Il Corso di Studi in Scienze del Turismo per il Management e i Beni culturali consente l’impiego in un’ampia gamma di istituzioni, agenzie e organismi, nel settore pubblico e privato, in proprio o mediante contratti di collaborazione con i soggetti istituzionali ovvero con cooperative ed aziende accreditate presso gli istituti culturali. Si possono menzionare come possibili ambiti lavorativi, tra gli altri:
– Agenzie pubbliche e istituti di ricerca del settore

– Agenzie turistiche, di viaggio e promozionali

– Strutture ricettive alberghiere, extralberghiere e ristorative

– Enti locali e Pubbliche Amministrazioni

– Esperto di analisi del mercato turistico

– Esperto di organizzazione di eventi culturali e ricreativi

– Esperto di progettazione e promozione di itinerari turistici

– Esperto in progettazione e gestione di prodotti turistici integrati

– Esperto in progettazione e gestione eventi/servizi museali

– Operatore culturale e museale, esperto in valorizzazione delle risorse culturali, gestione ai fini turistici di beni artistici, culturali e museali (registrar)

– Imprese e servizi turistici

– Istituzioni culturali: fondazioni, archivi, musei e biblioteche

– Societa’ di consulenza, Camere di Commercio, Agenzie per lo sviluppo.

Perché conseguirlo con Aristotele?

Conseguire il corso di laurea con ARISTOTELE FORMAZIONE permanente, offre assistenza con tutor formati che seguono gli interessati dal momento dell’iscrizione fino al conseguimento del titolo. 

Il tutor personalizzato, poi, orienterà le scelte dello studente in tutto il percorso formativo al fine di conseguire il titolo nel minor tempo possibile rispondendo ai singoli bisogni economici. 

Aristotele, inoltre, consente ad ogni studente, di verificare, sempre accompagnati e sostenuti dai formatori, se il corso scelto è incline alle attitudini pratiche e lavorative del richiedente.

Obiettivo del corso:

Scienze del turismo persegue i seguenti obiettivi formativi:

– fornire conoscenze e competenze utili ad orientarsi nelle dinamiche del fenomeno turistico a livello locale, nazionale ed internazionale;

– offrire le conoscenze di base nelle diverse discipline che caratterizzano il turismo (manageriali, storico-artistiche, giuridiche, economico-sociali, geografiche, antropologiche);

– fornire adeguate conoscenze e competenze in tema di cultura organizzativa dei contesti turistici, che consenta ai laureati di operare in modo versatile nelle imprese e nelle amministrazioni turistiche;

– insegnare ad applicare le tecniche di comunicazione, promozione e fruizione dei beni e delle attivita’ culturali e ambientali;

– rendere i laureati in grado di applicare le conoscenze acquisite ai diversi contesti di tipo culturale, economico e sociale, sia a livello locale e nazionale, sia a livello sovranazionale, anche avvalendosi dei principali strumenti informatici per l’elaborazione, il trattamento dei dati e la comunicazione.

– consentire al laureato di padroneggiare due lingue europee (oltre all’italiano).

Scienze del turismo e’ caratterizzato da una forte componente manageriale, che si combina efficacemente con insegnamenti di ambito storico-artistico, letterario, linguistico, economico-politico, giuridico e sociologico. 

Il Corso fornisce un’approfondita conoscenza di base sugli strumenti che possono trovare applicazione nei problemi di carattere economico-aziendale e manageriale, sulle metodologie di rilevazione contabile, sui principi del marketing e della comunicazione d’impresa, sui modelli organizzativi aziendali. 

Accanto a cio’, il Corso fornisce una solida preparazione in ambito storico-artistico, letterario e linguistico, giuridico e sociologico, favorendo l’ingresso del laureato in molteplici ambiti lavorativi ove la promozione dei beni culturali, materiali e immateriali, si associ a competenze manageriali nella gestione di progetti locali, nazionali e internazionali.

Il percorso formativo offerto dal Corso di Studio e’ organizzato in un triennio.

primo anno:

Nel primo anno sono affrontati temi di ambito economico-aziendale, geografico, storico-artistico e linguistico. 

Dal lato economico-manageriale, tali discipline consentiranno di acquisire delle solide conoscenze di base sui fenomeni economici e sulle politiche di crescita e sviluppo sostenibile, sul sistema d’azienda, sul management e sulle logiche contabili. 

Dal lato culturale, gli insegnamenti del primo anno consentiranno di sviluppare conoscenze di base in ambito storico-artistico e soprattutto le dinamiche che presiedono le raccolte artistiche e il patrimonio culturale. 

Nel percorso e’ previsto l’apprendimento di due lingue europee diverse dall’italiano. Completano il profilo formativo le nozioni di base di ambito geografico-turistico.

secondo anno:

Gli insegnamenti del secondo anno approfondiscono ulteriormente i temi di ambito economico-aziendale, rafforzando le conoscenze e le competenze di tipo contabile, anche inerenti alla redazione del bilancio. 

Sono inoltre previsti insegnamenti dedicati in modo piu’ specifico al turismo, nei diversi ambiti di applicazione: da quello organizzativo, volto ad approfondire i modelli organizzativi delle aziende turistiche, a quello giuridico, che fornira’ gli elementi di base del diritto pubblico e della legislazione dei beni culturali, a quello sociologico, che illustrera’ le dinamiche sociologiche del turismo. 

Dal punto di vista della formazione umanistica, il secondo anno comporta un insegnamento obbligatorio di letteratura italiana, cui lo studente assocera’ due insegnamenti di ambito storico – artistico, che forniranno al laureato le conoscenze e competenze fondamentali per una corretta lettura del patrimonio culturale. 

Terzo anno:

Nel terzo anno sono previsti insegnamenti piu’ specifici, sia nell’ambito manageriale e del marketing, sia nell’ambito storico-artistico, letterario e linguistico. 

Scienze del turismo prevede inoltre ulteriori attivita’ formative di ambito informatico, attivita’ a scelta dello studente tra un’ampia rosa di insegnamenti e seminari e altre attivita’ formative che forniscono conoscenze utili per il mondo del lavoro. Al completamento del percorso formativo e’ prevista una prova finale per il conseguimento del titolo.

A chi è rivolto:

Al termine del percorso di studi lo studente consegue il titolo di Laurea in Scienze del Turismo per il management e i Beni Culturali. Il titolo conseguito appartiene al primo ciclo della formazione universitaria, ha valore legale e consente la qualificazione di dottore.

Programma:

Compila il format per aver ricevere ulteriori e dettagliate informazioni sul programma